Usare l’analisi tecnica insieme all’analisi fondamentali

Molte persone si chiedono quale sia il miglior modo per analizzare il mercato azionario, analisi fondamentale o tecnica?

Noi vi diciamo che, la miglior cosa è utilizzarle tutte e due i metodi di analisi.

Quando uniamo i punti di forza di questi due tipi di analisi, l’investitore nel momento della sua decisione, si sente più sicuro nell’operare.

Ma come lavorare con l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale?

L’analisi fondamentale come sappiamo è il metodo di valutazione dei titoli che usa microeconomia e dati finanziari per analizzare i movimenti dei titoli.

Questa tipo di analisi usa come abbiamo già detto sopra, gli aspetti finanziari e non finanziari di una società e anche la macro del settore nel suo complesso.

L’aspetto finanziario può essere fatto analizzando i dati finanziari della società che possono essere trovati nelle relazioni annuali della società.

L’aspetta non finanziario usa informazioni come stime delle sua crescita, la domanda di prodotti venduti dalla società, i confronti del settore, i cambiamenti economici, i cambiamenti politici del governo e molto altro.

Dall’analisi fondamentale, in poche parole, riusciamo a capire se la società crescerà in futuro o meno, se la società può pagare dividendi regolari o meno o se la società è orientata alla crescita e dinamica o non.

Possiamo scegliere ottime aziende per investimenti a lungo termine attraverso analisi fondamentale.

L’analisi fondamentale consiste in una serie sistematica di passaggi per esaminare la logica di investimento di un’azienda e quindi identificare le opportunità.

Alcuni di questi sono Analisi macroeconomica – che comporta l’analisi di flussi di capitale, cicli di tassi di interesse, valute, materie prime, indici, geografia mondiale ecc.

Analisi del settore – che comporta l’analisi del settore e delle società che fanno parte di quel settore.

Analisi situazionale di un’azienda significa il parametro che influenza il business dell’azienda.L’analisi finanziaria comprende tutti i bilanci della Società.

Dopo aver effettuato l’analisi fondamentale e grazie ad essa, si è selezionata l’azienda, possiamo passare all’analisi tecnica.

Come sai l’analisi tecnica si analizzano informazioni di borsa come i prezzi, volumi e interessi aperti su un grafico e l’applicazione di vari modelli e indicatori al fine di comprendere i futuri movimenti dei prezzi.

I tempi con cui viene applicata l’analisi tecnica possono essere intraday, giornaliero, settimanale o mensile.

I dati dei prezzi vengono analizzata dal punto di vista storico per avviare a qualsiasi conclusione o obiettivo per qualsiasi azione.

Utilizzando gli indicatori tecnici, che ci danno segnali di acquisto o di vendita delle azioni.

Utilizzando questi indicatori possiamo entrare in una posizione, quando il prezzo è basso. se vogliamo investire a breve termine, gli indicatori tecnici ci danno segnali di acquisto e vendita per le tendenze a breve termine.

Gli indicatori più utilizzati per utilizzare l’analisi tecnica sono, le medie mobili, RSI (Indice di forza relativa), Bande di Bollinger, Indice di flusso di denaro.

Riassumendo, grazie all’analisi fondamentale un trader può selezionare attentamente, un determinato stock o più società su cui concentrarsi.

Con l’analisi tecnica un trader dopo aver selezionato il titolo, riesce attraverso vari strumenti come indicatori tecnici, a comprendere quale tendenza futura avrà il titolo azionario, e decidere se aprire quindi una posizione a lungo termine o breve termine, a seconda del trader.

L’analisi tecnica è un metodo molto utile per l’analisi delle scorte, lo stesso vale per l’analisi fondamentale.

Se si usano i punti di forza di queste due analisi possiamo avere una buona crescita dei nostri investimenti nel mercato azionario.

Queste due tecniche insieme, possono essere utilizzate non solo per il mercato azionario, ma anche per altri mercati come le materie prime, su oro e argento, possiamo usarli sul mercato forex, possiamo inoltre utilizzarle anche su prodotti derivati come Contratti per differenza o futures, che replicano esattamente il prezzo dell’attività sottostante, hai l’imbarazzo della scelta.